ARBUSTI: Fabaceae
Bituminaria morisiana (Pignatti & Metlesics) Greuter PIANTA ENDEMICA
Sinonimi: Psoralea bituminosa L. var. latifolia Moris; Psoralea morisiana Pign. et Metlesics

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Fabaceae

Nomi italiani: Trifoglio di Moris, Trifoglione sardo

Nomi sardi: Trevullu malu

Periodo di fioritura: V-VII

Habitat: rupi ombrose


Descrizione: pianta perenne cespitosa alta 30-60 cm con rami arcuato-ascendenti lignificati alla base; foglie picciolate, ternate, quelle basali lanceolato-lineari lunghe 3-4 cm o poco più, le cauline da ovato-lanceolate a lanceolate, più corte e decrescenti verso l’alto; fiori bianchi o appena venati di violetto disposti in capolini lungamente peduncolati di 3,5-4,5 cm di diametro; il frutto è un legume ovoide provvisto di un becco falciforme allungato.

Specie endemica della Sardegna diffusa, ma poco frequente, in tutta l’isola. È una pianta inodore molto simile al più comune Trifoglio bituminoso (Bituminaria bituminosa = Psoralea bituminosa L.) che invece odora fortemente di bitume e presenta i capolini di colore blu-violaceo di minori dimensioni.





















a lato: i capolini


Bituminaria morisiana, Trifoglio di Moris, Trifoglione sardo, Trevullu malu

Bituminaria morisiana



Bituminaria morisiana, Trifoglio di Moris, Trifoglione sardo, Trevullu malu

INDIETRO