ORCHIDEE: Orchidaceae
Barlia robertiana (Loisel.) Greuter
Sinonimi: Barlia longibracteata (Biv.) Parl.; Orchis longibracteata Biv.; Himantoglossum longibracteatum (Biv.) Schltr.; Orchis robertiana Loisel.; Aceras longibracteatum (Biv.) Rchb. fil.

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Orchidaceae

Nomi italiani: Barlia

Nomi sardi: Orchidea aresti

Periodo di fioritura: I-V

Habitat: prati aridi, macchie


Descrizione: pianta perenne, alta 30-80 cm, provvista di 2-3 grossi tuberi di forma ovoidale; foglie basali verdi, sovente sfumate di violetto, da ovate a ovato-lanceolate, lunghe fino a 25 cm, quelle cauline ridotte e guainanti il fusto; infiorescenza inizialmente conica poi cilindrica a maturità ricca di fiori di colore variabile, da verdognoli a porpora-violacei picchiettati di rosso; sepali ovati, ottusi all’apice; petali più corti dei sepali e  lineari; labello trilobo, lungo 15-18 mm, violaceo, bianco-rosato o verdastro, con striature porpora più scure, lobi laterali divergenti e incurvati, quello mediano diviso all’apice in 2 piccoli lobi divaricati; margine del labello crenulato; brattee più lunghe dei fiori; sperone corto e sacciforme; frutto capsula.

Alta e robusta orchidea con fiori profumati diffusa in tutta la Sardegna.





Barlia robertiana, Barlia, Orchidea aresti



Barlia robertiana, Barlia, Orchidea aresti

Barlia robertiana












a lato: i fiori

INDIETRO