ERBE: Cistaceae
Tuberaria lignosa (Sweet) Samp.
Sinonimi: Tuberaria vulgaris Willk.; Helianthemum tuberaria Miller

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Cistaceae

Nomi italiani: Fior gallinaccio maggiore

Periodo di fioritura: IV-V

Habitat: macchie, cespuglieti


Descrizione: pianta erbacea perenne alta 10-30 cm o poco più, con fusto semplice eretto o ascendente, pubescente nella parte bassa, pruinoso nel resto e spesso arrossato; foglie basali brevemente picciolate lunghe fino a 5 cm, ellittico-spatolate e riunite in rosetta, con peli bianchi lanosi, pagina inferiore con 3-5 nervi in rilievo, le cauline sessili e ridotte, bratteiformi, a lamina ellittico-lanceolata, leggermente pruinose o glabrescenti; fiori in cime 3-8flore su peduncoli lunghi circa 2 cm; calice con sepali interni ovato-acuti lunghi circa 1 cm, giallo-verdastri, talora con leggere sfumature purpuree all’apice, gli esterni lineari e ridotti; corolla con 5 petali gialli obovato-spatolati, lunghi fino a 15 mm, facilmente caduchi; frutto capsula.

La Tuberaria lignosa è una cistacea poco comune in Sardegna, vegeta soprattutto su substrato siliceo nella macchia e cespuglieti fino a 700-800 m di altitudine.




Tuberaria lignosa, Fior gallinaccio maggiore

sopra: il fiore





Tuberaria lignosa, Fior gallinaccio maggiore

Tuberaria lignosa




sotto: i sepali

Tuberaria lignosa, Fior gallinaccio maggiore

INDIETRO