ERBE: Asteraceae
Silybum marianum (L.) Gaertn.
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Asteraceae

Nomi italiani: Cardo di S. Maria, Cardo lattario, Cardo mariano

Nomi sardi: Ardu biancu, Brentedda, Cardu tuvudu, Gardu vachile

Periodo di fioritura: VI-VIII

Habitat: zone ruderali, pascoli, incolti


Descrizione: pianta erbacea biennale con fusto eretto, semplice o poco ramificato, con grandi foglie basali verdi variegate di bianco, lanceolato-lobate e spinescenti, quelle cauline più piccole, amplessicauli e dentate; capolini solitari con fiori viola-purpurei in cima a lunghi peduncoli, brattee involucrali coriacee, terminanti in una robusta spina giallo-bruna munita di spinule laterali; frutto achenio con pappo bianco candido.

Pianta che attualmente trova impiego nella preparazione di liquori ma fin da antica data utilizzata nella tradizione popolare per preparare medicamenti atti ad alleviare i disturbi epatici.



Silybum marianum, Cardo di S. Maria, Cardo lattario, Cardo mariano, Ardu biancu, Brentedda, Cardu tuvudu, Gardu vachile
Silybum marianum, Cardo di S. Maria, Cardo lattario, Cardo mariano, Ardu biancu, Brentedda, Cardu tuvudu, Gardu vachile

Silybum marianum







a lato: il capolino

INDIETRO