ERBE: Asteraceae
Senecio sardous (Fiori) Arrigoni PIANTA ENDEMICA
Sinonimi: Senecio nebrodensis L. var. sardous Fiori in Fiori e Bég.; Senecio squalidus L. subsp. sardous (Fiori) Greuter; Senecio leucanthemifolius Poiret var. nemoralis Genn.; Senecio siculus All. var. nemoralis (Genn.) Pignatti

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Asteraceae

Nomi italiani: Senecione montanino

Nomi sardi: Erba de cardeddinas, Erba de cardellinas

Periodo di fioritura: III-IV

Habitat: radure boschive, macchia


Descrizione: pianta erbacea annuale glabra o glabrescente, alta fino a 40 cm, con foglie sparsamente peloso-cotonose, le inferiori spatolate, rastremate alla base, talvolta picciolate, dentate o anche pennatofide, quelle mediane e superiori amplessicauli, con auricole dentellate; infiorescenza formata da capolini disposti in lassi corimbi; fiori gialli con ligule esterne radiate lunghe 8-10 mm e piccoli fiori centrali tubulosi di colore giallo più carico; involucro glabro con brattee di circa 6 mm scariose al margine e terminate da punta scura, presenza di poche bratteole esterne brevi e distanziate, queste presenti anche lungo il peduncolo fiorale; frutti di 3-4 mm con pappo bianco.

Specie endemica della Sardegna centro-meridionale.




Senecio sardous, Senecione montanino, Erba de cardeddinas, Erba de cardellinas








Senecio sardous, Senecione montanino, Erba de cardeddinas, Erba de cardellinas

sopra ed a lato: Senecio sardous




sotto: il capolino

Senecio sardous, Senecione montanino, Erba de cardeddinas, Erba de cardellinas

INDIETRO