ERBE: Malvaceae
Malva sylvestris L.
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Malvaceae

Nomi italiani: Malva selvatica

Nomi sardi: Mamaredda, Màrmara, Marmaruzza, Marva, Narba, Narbedda, Narbighedda, Pani e casu, Permuzza

Periodo di fioritura: V-VIII

Habitat: incolti, pascoli, bordi delle strade


Descrizione: pianta erbacea annuale o perenne con fusti legnosi alla base, ascendenti o più spesso prostrati e ispidi per la presenza di peli; foglie picciolate a lamina rotondeggiante o pentagonale divisa in 5 lobi, margine dentellato; fiori solitari o appaiati all’ascella delle foglie superiori su peduncoli di 1-2 cm, con 5 petali spatolati, bilobi all’apice, di colore rosa-purpureo con venature violacee; frutto costituito da monocarpi appiattiti e reticolati sul dorso, detto camario.

Pianta erbacea molto comune che trova largo uso nella medicina popolare per le sue molteplici proprietà terapeutiche.



Malva sylvestris, Malva selvatica, Mamaredda, Marmara, Marmaruzza, Marva, Narba, Narbedda, Narbighedda, Pani e casu, Permuzza
Malva sylvestris, Malva selvatica, Mamaredda, Marmara, Marmaruzza, Marva, Narba, Narbedda, Narbighedda, Pani e casu, Permuzza

Malva sylvestris








a lato: particolare del fiore

INDIETRO