ERBE: Apiaceae
Eryngium campestre L.  
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Apiaceae

Nomi italiani: Bocca di ciuco, Calcatreppola campestre

Nomi sardi: Arrodedda, Bardu mazone, Cadattu, Cardu tingiosu, Cima de pastori, Spinarba

Periodo di fioritura: VII-IX

Habitat: terreni incolti, radure, zone aride


Descrizione: pianta erbacea perenne con fusto eretto, glabro, ramoso-corimboso nell’infiorescenza; foglie basali con largo picciolo provvisto di spine patenti, lamina a contorno triangolare con segmenti opposti divisi in lacinie spinose ai margini, quelle cauline più piccole ed amplessicauli; fiori disposti in ombrelle capituliformi verdi-glauche provviste di brattee patenti lineari acutamente spinose; frutto diachenio.
          
Sulle radici dell’Eryngium campestre cresce il Pleurotus eryngii var.eryngii (De Cand.: Fr.) Quélet (Cardarello, Cardoncello o Pleuroto del cardo), più noto in Sardegna come "Cardolinu de petza", specie di funghi ricercata ed apprezzata per l’eccellente qualità della sua carne.




Eryngium campestre, Calcatreppola campestre, Arrodedda, Bardu mazone, Cadattu, Cardu tingiosu, Cima de pastori, Spinarba







Eryngium campestre, Calcatreppola campestre, Arrodedda, Bardu mazone, Cadattu, Cardu tingiosu, Cima de pastori, Spinarba

sopra ed a lato: Eryngium campestre




sotto: i capolini

Eryngium campestre, Calcatreppola campestre, Arrodedda, Bardu mazone, Cadattu, Cardu tingiosu, Cima de pastori, Spinarba
INDIETRO