ERBE: Apiaceae
Daucus carota L. 
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Apiaceae

Nomi italiani: Carota selvatica

Nomi sardi: Aligalza areste, Arriga, Arrigàglia, Frustinaga

Periodo di fioritura: IV-X

Habitat: incolti, prati aridi, bordi delle strade


Descrizione: pianta erbacea biennale con fusto eretto, ispido per la presenza di peli riflessi; foglie bi-tripennatosette con segmenti lanceolati; fiori bianchi o rosati riuniti in ombrelle a 20-40 raggi che a maturità si contraggono a nido d’uccello; frutto ovoide di circa 2-2,5 mm, irsuto per la presenza di setole spinose.

Della Carota selvatica esistono in natura diverse sottospecie, tra cui la Carota coltivata [Daucus carota subsp. sativus (Hoffm.) Schübl. & G. Martens], probabile incrocio tra la sottospecie nominale (Daucus carota L. subsp. carota) e la Daucus carota L. subsp. maximus (Desf.) Ball.
Oltre alla Carota selvatica è presente in Sardegna fra le rupi e sabbie marittime la Carota delle scogliere [Daucus carota L. subsp. hispanicus (Gouan) Thell.] dalle fioriture purpuree o bianco-rosate tra marzo e dicembre, inoltre, è segnalata la presenza della rara specie Daucus muricatus (L.) L. (Carota capobianco) che vegeta nei pascoli e negli incolti aridi e mostra la sua bianca fioritura tra maggio e giugno.
Le varie sottospecie del genere Carota appaiono largamente ibridabili fra loro, pertanto possono essere riscontrate in natura popolazioni intermedie.




Daucus carota, Aligalza areste, Carota selvatica, Arrigaglia, Frustinaga











Daucus carota, Aligalza areste, Carota selvatica, Arrigaglia, Frustinaga

sopra ed a lato: Daucus carota 

INDIETRO