ERBE: Apiaceae
Conium maculatum L.
   subsp.
maculatum

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Apiaceae

Nomi italiani: Cicuta di Socrate, Cicuta maggiore

Nomi sardi: Bidduri, Budduri, Cicuta feurredda, Feurra pudèscia, Imbriaga molentis, Lau cuaddinu, Pisciafurru, Udduru, Zicuta

Periodo di fioritura: VI-IX

Habitat: ruderi, orti, siepi


Descrizione: pianta erbacea biennale o perenne, alta fino a 2 m, con odore sgradevole definito di urina di topo; fusto cilindrico, fistoloso, molto ramificato, di norma ricoperto di chiazze rosso-violette su tutta la superficie, arrossato nella parte basale; foglie 3-4pennatosette suddivise in foglioline dentate; fiori bianchi in ombrelle a 10-20 raggi; frutto diachenio costolato di circa 2-3 mm.

Attenzione:  tutta la pianta è velenosa per la presenza di diverse sostanze caratterizzate da una elevata tossicità (pericolo mortale).




Conium maculatum, Cicuta di Socrate, Bidduri, Budduri, Cicuta feurredda, Feurra pudescia, Imbriaga molentis, Lau cuaddinu, Pisciafurru, Udduru, Zicuta
Conium maculatum, Cicuta di Socrate, Bidduri, Budduri, Cicuta feurredda, Feurra pudescia, Imbriaga molentis, Lau cuaddinu, Pisciafurru, Udduru, Zicuta

Conium maculatum subsp. maculatum















a lato: il fusto chiazzato di rosso

INDIETRO