ERBE: Ranunculaceae
Clematis flammula L.
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Ranunculaceae

Nomi italiani: Fiammola, Vitalba fiammella, Viticcio

Nomi sardi: Benzìgliu, Benzillu, Bincillu, Inzillu, Mussòrgia, Mussroxa, Theredda, Ùrzula

Periodo di fioritura: V-VII

Habitat: dune litoranee, macchie costiere e collinari, siepi


Descrizione: pianta lianosa con fusti angolosi intricati e rampicanti, legnosi in basso; foglie opposte, picciolate, le inferiori semplici, ovali, lunghe 3-5 cm e larghe 2-3 cm, quelle superiori divise in segmenti lanceolati; fiori profumati riuniti in grandi pannocchie, con 4 sepali petaloidei di colore bianco panna pubescenti esternamente e numerosi stami con antere bianco-verdastre; i frutti sono acheni recanti all’apice una lunga coda piumosa.

La Fiammola vegeta nell’area della macchia mediterranea dal piano fino a 1000 m di altitudine; è talvolta coltivata come ornamentale per la sua ricca e profumata fioritura bianco panna.
Attenzione: come tutte le Ranuncolacee, la pianta contiene princípi attivi tossici.




a lato: gli acheni



Clematis flammula, Fiammola, Vitalba fiammella, Benzillu, Mossorgia, Theredda, Urzula

Clematis flammula



Clematis flammula, Fiammola, Vitalba fiammella, Benzillu, Mossorgia, Theredda, Urzula

INDIETRO