ERBE: Gentianaceae
Centaurium maritimum (L.) Fritsch
Sinonimi: Erythraea maritima (L.) Pers.

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Gentianaceae

Nomi italiani: Centauro marittimo

Nomi sardi: Brundajola, Brundedda

Periodo di fioritura: IV-V

Habitat: garighe, pascoli aridi, incolti 


Descrizione: pianta erbacea annuale o bienne dal sapore amaro, alta fino a 25 cm, con fusto spigoloso ascendente o eretto; foglie sessili, ovali, lucide e carnosette; fiori in cime pauciflore, corolla gialla con tubo corollino lungo circa 1,5 cm e 5 lobi ellittici, acuti, di circa 1 cm, calice con 5 sepali lesiniformi lunghi quanto il tubo corollino; frutto capsula setticida.

A dispetto dell'epiteto specifico, la pianta non è particolarmente presente nei litorali, ma più spesso si ritrova nelle garighe, incolti e macchia, fino a 900 m di altitudine.



Centaurium maritimum, Centauro marittimo, Brundajola, Brundedda


Centaurium maritimum, Centauro marittimo, Brundajola, Brundedda

sopra ed a lato: Centaurium maritimum

INDIETRO