ERBE: Asteraceae
Carlina macrocephala Moris PIANTA ENDEMICA
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Asteraceae

Nomi italiani: Carlina sardo-corsa

Nomi sardi: Spinabra, Spinarba

Periodo di fioritura: VII-VIII

Habitat: pascoli e pendii montani


Descrizione: pianta erbacea bienne alta 20-40 cm, spinosa, con fusto eretto semplice o ramificato in alto, striato e bianco-lanoso; foglie basali in rosetta, oblunghe o strettamente lanceolate con lobi laterali bi-tripartiti terminanti  con una spina giallastra, lanose soprattutto sulla pagina inferiore, le superiori semiamplessicauli; capolini bianco-lanosi all’esterno, poco numerosi, terminali al fusto e alle ramificazioni, il centrale più grande di 3-4,5 cm di diametro, con fiori rosato-rossastri; foglie involucrali esterne spinose, le interne raggianti, lineari-acuminate ed a margine intero, bianco-argentine nella porzione apicale e più o meno arrossate inferiormente; frutti acheni pelosi con setole del pappo piumose.

Specie endemica della Sardegna e della Corsica, vegeta sui rilievi del Gennargentu da 900 m fino a 1700 m di altitudine. È stata segnalata presente sul massiccio granitico del Limbara ma tale segnalazione risulta essere dubbia (Diana-Corrias, 1979), come pure risulta incerta la sua presenza in Toscana.



Carlina macrocephala, Carlina sardo-corsa, Spinabra, Spinarba






Carlina macrocephala, Carlina sardo-corsa, Spinabra, Spinarba

sopra ed a lato: Carlina macrocephala

INDIETRO