PIANTE ENDEMICHE: Caryophyllaceae
Silene morisiana Bég. & Ravano
Sinonimi: Silene colorata Poir. subsp. morisiana (Bég. & Ravano) Pignatti

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Caryophyllaceae

Nome comune: Silene di Moris

Nomi sardi: Erba de zoccu, Gravelleddus

Periodo di fioritura: V-VI

Habitat: zone rocciose, pratelli aridi e assolati


Descrizione: pianta erbacea annuale alta 10-20 cm con fusti ramosi e pubescenti eretto-prostrati; foglie lunghe fino a 25 mm, sparsamente setolose, quelle basali e della porzione inferiore del fusto spatolate e ristrette in un picciolo, le superiori sessili, opposte, oblungo-lanceolate, acute all'apice; calice lungo 18-21 mm, tubuloso, pubescente, rigonfio superiormente, con 10 nervature longitudinali rossicce munite di lunghi peli, denti calicini arrotondati ed appressati; corolla con 5 petali rosei lunghi circa 20 mm profondamente bilobi, esternamente striati e più scuri, lobi arrotondati e unghia acuta; squame corolline acute, undulate e divaricate; frutto capsula ellissoide lunga 8-9 mm; semi reniformi minutamente striati con 2 ali ondulate sul dorso separate da un piccolo solco.

Specie endemica della Sardegna presente nelle zone montane meridionali e centrali dell'isola (Monte Linas, Montiferru e Montarbu).




Silene morisiana, Silene di Moris





Silene morisiana, Silene di Moris

sopra ed a lato: Silene morisiana



INDIETRO