PIANTE ENDEMICHE: Lamiaceae
Salvia desoleana Atzei & Picci
Sinonimi: Salvia sclarea L. f. sarda Chiappini et Falchi; Salvia sclarea L. var. sardoa Desole

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Lamiaceae

Nomi italiani: Salvia di Desole

Nomi sardi: Luccàja manna, Salvioni

Periodo di fioritura: V-VII

Habitat: ambienti soleggiati con terreno smosso


Descrizione: pianta perenne suffruticosa, alta fino a 180 cm, odorosa per la presenza di peli ghiandolosi e ghiandole sessili; fusti cespitosi, legnosi alla base, getti annuali eretti con costolatura evidente; foglie a lamina cordata lunghe fino a 20 cm con margine irregolarmente ondulato, increspato o leggermente denticolato, pagina inferiore con nervature in rilievo; infiorescenza terminale lunga 30-50 cm con fiori in verticilli; calice lungo 10-14 mm con nervature marcate e denti aristati compresso lateralmente; corolla bilabiata biancastra, rosea o violacea lunga 20-28 mm; frutti acheni brunastri di circa 3-4 mm.

Specie endemica della Sardegna dedicata a Luigi Desole (1904-1979), botanico sassarese.




Salvia desoleana, Salvia di Desole, Luccaja manna, Salvioni


Salvia desoleana, Salvia di Desole, Luccaja manna, Salvioni

Salvia desoleana











a lato: le foglie

INDIETRO