PIANTE ENDEMICHE: Orchidaceae
Orchis mascula (L.) L.
   subsp.
ichnusae Corrias

Sinonimi: Orchis ichnusae (Corrias) Devillers-Tersch. & Devillers; Orchis olbiensis Reut. ex Gren. subsp. ichnusae (Corrias) Buttler

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Orchidaceae

Nomi italiani: Orchide maschia, Orchide maschio, Orchide superba

Nomi sardi: Orchidea aresti, Orchidea burda

Periodo di fioritura: IV-V

Habitat: pascoli, garighe, boschi radi, su suolo calcareo


Descrizione: pianta perenne, alta 10-25 cm, provvista di tuberi ovoidali; fusto eretto con foglie ovato-lanceolate prive di macule, le cauline avvolgenti il fusto; infiorescenza non molto ricca da ovato-conica a sub-cilindrica; brattee lineari-lanceolate roseo-violacee; fiori di colore rosa lilla o carnicini intensamente profumati; sepali laterali ovato-lanceolati, quello mediano proteso in avanti; petali ovati parzialmente saldati tra loro più o meno conniventi con il sepalo mediano, labello con lobi laterali arrotondati, quello mediano più lungo dei laterali con area centrale più chiara punteggiata di porpora, diviso all’apice in 2 lobetti; sperone cilindrico patente o ascendente, lungo quanto l’ovario; frutto capsula.

Orchidacea endemica della Sardegna presente soprattutto sulle montagne calcaree centro-orientali e sud-occidentali.




Orchis mascula subsp. ichnusae, Orchide maschia, Orchidea aresti




Orchis mascula subsp. ichnusae, Orchide maschia, Orchidea aresti

sopra ed a lato: Orchis mascula subsp. ichnusae




INDIETRO