PIANTE ENDEMICHE: Orchidaceae
Ophrys conradiae Melchi & Deschatres
Sinonimi: Ophrys scolopax Cav. subsp. conradiae (Melchi & Deschatres) H. Baumann, Giotta, Künkele, R. Lorenz & Piccitto

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Orchidaceae

Nomi italiani: Ofride della Conrad, Ofride sarda

Nomi sardi: Mumuseddus, Musconi, Orchidea aresti, Orchidea burda

Periodo di fioritura: IV-V

Habitat: macchie, garighe, pinete


Descrizione: pianta bulbosa perenne alta 20-40 cm con foglie inferiori oblungo-lanceolate, le cauline guainanti il fusto; infiorescenza lassa con 3-8 piccoli fiori; brattee lanceolate lunghe quanto o poco più dei fiori; sepali ovali di colore variabile, biancastri, rosei o verdastri con nervatura longitudinale verde; petali lineari o subtriangolari lunghi circa 1/3 dei sepali, brevemente ciliati al margine; labello trilobo oblungo e convesso; lobi laterali con gibbosità allungate e incurvate verso il basso provviste di pelosità rossiccia all'esterno e più chiara all'interno, lobo mediano finemente vellutato, rosso-brunastro, con disegno più o meno esteso costituito da linee chiare o bianchicce, apicolo grande, giallo-verdastro, tendenzialmente rivolto in avanti; frutto capsula.


Specie endemica della Sardegna, Puglia e Basilicata. È un'orchidea non molto comune dall'aspetto molto variabile soprattutto nel disegno, il quale può occupare una superficie più o meno estesa del labello. 




 Ophrys conradiae, Ofride di Conrad, Ofride sarda, Mumuseddus, Musconi



Ophrys conradiae, Ofride di Conrad, Ofride sarda, Mumuseddus, Musconi

sopra ed a lato: Ophrys conradiae











INDIETRO