PIANTE ENDEMICHE: Araceae
Helicodiceros muscivorus (L. f.) Engl.
Sinonimi: Arum muscivorum L. fil.; Dracunculus muscivorus Parl.

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Araceae

Nomi italiani: Gigaro mangiamosche, Serpentaria

Nomi sardi: Acciappamusca, Ciappamusca, Pappamusca

Periodo di fioritura: IV-V

Habitat: luoghi sassosi e cespugliosi


Descrizione: pianta perenne rizomatosa alta 40-100 cm provvista di rizoma tuberiforme compresso; foglie con picciolo lungo 20-30 cm dilatato alla base ed avvolgente lo scapo per un lungo tratto, lamina divisa in 3 segmenti, quello centrale più ampio, intero, con 2 lobi basali sagittati, i laterali divisi in lacinie lanceolato-lineari più o meno ramificate; spata ovato-acuminata lunga 15-35 cm, internamente rosso-bruna e pelosa, all’esterno con maculature verdi o brunastre; spadice lungo circa 2/3 della spata, bruno-violaceo nella porzione sterile e ricoperto di grossi filamenti bruno scuri; fiori femminili alla base dello spadice separati dai fiori maschili da un breve tratto nudo dell’asse; infruttescenza cilindrica con bacche appressate bianco-giallastre.

Specie endemica della Sardegna, Corsica e Isole Baleari. In Corsica e Baleari vegeta anche nelle zone interne fino a circa 700 m di altitudine, mentre in Sardegna vive quasi esclusivamente tra le rocce e i cespugli presso il mare.



Helicodiceros muscivorus, Gigaro mangiamosche, Serpentaria, Acciappamusca, Ciappamusca, Pappamusca




Helicodiceros muscivorus, Gigaro mangiamosche, Serpentaria, Acciappamusca, Ciappamusca, Pappamusca

sopra ed a lato: Helicodiceros muscivorus




sotto: particolare della spata e dello spadice

Helicodiceros muscivorus, Gigaro mangiamosche, Serpentaria, Acciappamusca, Ciappamusca, Pappamusca

INDIETRO