PIANTE ENDEMICHE: Cistaceae
Helianthemum morisianum Bertol.
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Cistaceae

Nomi italiani: Eliantemo di Moris

Periodo di fioritura: IV-VI

Habitat: prati aridi, garighe, su terreno prevalentemente calcareo


Descrizione: pianta perenne suffruticosa alta fino a 40 cm con fusti ramificati striscianti o ascendenti, legnosi alla base ma erbacei in alto e pubescenti o ispidi e rugosi, più raramente glabri; foglie brevemente picciolate da ellittiche a oblanceolate, lunghe 4-12 mm e larghe 1,5-3 mm, di colore verde scuro di sopra e sparsamente tomentose, grigio-biancastre di sotto per la presenza di un fitto tomento, revolute al margine; presenza di stipole lineari lunghe circa 1/3 della lamina fogliare; fiori in cime lasse su peduncoli incurvati prima della fioritura con calice composto da 2 sepali esterni e 3 interni, quelli esterni bruno-rossastri e lineari lunghi circa la metà dei 3 interni che sono ovato-acuminati e verdastro-vinosi con costolature più scure e pubescenti; corolla di circa 20-25 mm con 5 petali rosei o talvolta bianchi, spatolati o cuoriformi; stami gialli, numerosi; frutto capsula.

Rara specie endemica della Sardegna che vegeta, su terreno prevalentemente calcareo nell’area centrale dell’isola, fino a 800 m di altitudine.



Helianthemum morisianum, Eliantemo di Moris







Helianthemum morisianum, Eliantemo di Moris

sopra ed a lato: Helianthemum morisianum




INDIETRO