PIANTE ENDEMICHE: Lamiaceae
Clinopodium sardoum (Asch. & Levier) Peruzzi & F. Conti
Sinonimi: Acinos sardous (Asch. & Levier) Arrigoni

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Lamiaceae

Nomi italiani: Acino sardo

Periodo di fioritura: IV-VI

Habitat: garighe montane prevalentemente calcaree


Descrizione: pianta perenne suffruticosa alta 5-15 cm con rami irsuti prostrato-ascendenti; foglie brevemente picciolate, di forma ovale o lanceolata, scabre per la presenza di una minuta pelosità, verdi di sopra, più chiare sulla pagina inferiore; fiori in verticillastri all’ascella delle foglie; calice ghiandoloso gozzuto peloso lungo le nervature, con denti ineguali, quelli inferiori più lunghi dei superiori; corolla bilabiata azzurro-violetta lunga 6-8 mm, pelosa esternamente; frutto tetrachenio.

Specie poco comune endemica della Sardegna presente soprattutto sulle montagne calcaree centro-orientali, raramente su substrato scistoso sui monti del Gennargentu (NU).











a lato: particolare del calice e corolla


Clinopodium sardoum, Acino sardo

Clinopodium sardoum


Clinopodium sardoum, Acino sardo

INDIETRO