PIANTE ENDEMICHE: Berberidaceae
Berberis aetnensis C. Presl
Sinonimi: Berberis vulgaris L. subsp. aetnensis (C. Presl) Rouy & Foucaud

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Berberidaceae

Nomi italiani: Crespino dell’Etna

Nomi sardi: Spina Cristi, Spina santa

Periodo di fioritura: V-VI

Habitat: ambienti montani aridi e sassosi, rupi


Descrizione: arbusto caducifoglio molto ramificato e spinoso, alto 30-100 cm, con rami giovani rossastri che assumono una colorazione grigio-cenerina al secondo anno di vita; foglie alla base delle spine, picciolate, da ellittiche a lanceolate, cuneate alla base, coriacee, lunghe fino a 30 mm e larghe 6-18 mm, margine spinuloso; fiori riuniti in racemi all’ascella delle spine sorretti da peduncoli di 4-6 mm con alla base una bratteola acuta rossastra, petali gialli interi o finemente denticolati; i frutti sono bacche oblunghe di 6-9 mm rosse a maturità.

Pianta endemica dell’Italia meridionale, Sicilia, Sardegna e Corsica.
In Sardegna vegeta sui rilievi del Gennargentu ad altitudini superiori a 1500 m e di recente segnalata presente sul Monte Corrasi (NU) a circa 1400 m di altitudine (Congiu, 2007).












a lato: i frutti


Berberis aetnensis, Crespino dell’Etna, Spina Cristi, Spina santa

Berberis aetnensis



Berberis aetnensis, Crespino dell’Etna, Spina Cristi, Spina santa

INDIETRO