ARBUSTI: Fabaceae
Spartium junceum L.
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Fabaceae

Nomi italiani: Ginestra comune, Ginestra odorosa

Nomi sardi: Binistra, Binistra fèmina, Giuncu aresti, Inistra, Martigusa

Periodo di fioritura: V-VII

Habitat: luoghi aridi e soleggiati, su terreno preferibilmente calcareo


Descrizione: arbusto cespuglioso alto 1,5-2 m o talvolta piccolo albero alto fino a 3-4 m; fusto eretto o ascendente molto ramificato con rami giunchiformi verdi e cilindrici; foglie sessili o brevemente picciolate, lineari-lanceolate, lunghe 1-3 cm, di colore verde scuro, sericee inferiormente e precocemente caduche; fiori profumati all’apice dei rami, con corolla gialla papilionacea di 20-25 mm, vessillo rotondeggiante più ampio delle ali; i frutti sono legumi lunghi 4-8 cm, compressi e falciformi.

La Ginestra odorosa, grazie al suo apparato radicale che si sviluppa in profondità, è largamente utilizzata per consolidare terreni franosi e scarpate, specialmente lungo le strade ferrate ed autostrade.
Dal fusto viene ricavata una fibra tessile per la produzione di corde; per i suoi fiori molto profumati è anche coltivata per ornamento, inoltre è una pianta mellifera frequentata dalle api.
Attenzione: tutta la pianta è velenosa per la presenza di citisina, alcaloide caratterizzato da una elevata tossicità, capace di provocare disturbi intestinali, crisi convulsive e stato comatoso grave.








a lato: fiori e frutti

Spartium junceum, Ginestra odorosa, Binistra, B. femina, Giuncu aresti, Inistra, Martigusa

Spartium junceum



Spartium junceum, Ginestra odorosa, Binistra, B. femina, Giuncu aresti, Inistra, Martigusa

INDIETRO