ARBUSTI: Grossulariaceae
Ribes sardoum Martelli PIANTA ENDEMICA
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Grossulariaceae

Nomi italiani: Ribes di Sardegna

Nomi sardi: Ariasedda agreste

Periodo di fioritura: IV-V

Habitat: zone calcaree rocciose


Descrizione: piccolo arbusto alto 1-2 m con rami vecchi tortuosi a corteccia grigiastra, rami giovani rossastri; foglie picciolate, subrotonde, trilobe e dentate, lunghe fino a 2 cm, con ghiandole sparse più abbondanti sulle nervature della pagina inferiore; fiori bisessuali verdognoli, solitari o in numero di 2-4 riuniti in corte ombrelle; i frutti sono bacche sferiche di 7-8 mm di diametro di colore rosso-vivo a maturità.

Rarissima specie endemica della Sardegna che vegeta in una ristretta zona dei monti di Oliena (NU).
È considerata una specie paleoendemica (di origine molto antica), che purtroppo possiede una scarsa vitalità procreativa.
È una pianta inserita nelle categorie IUCN (the International Union for Conservation of Nature) come CR (CRITICALLY ENDANGERED) = GRAVEMENTE MINACCIATA, con serio pericolo di estinzione in natura nell’immediato futuro.












a lato: frutto maturo
 (fotografia di Andrea Caredda)


Ribes sardoum, Ribes di Sardegna, Ariasedda agreste

foglie e fiori di Ribes sardoum



Ribes sardoum, Ribes di Sardegna, Ariasedda agreste

INDIETRO