ARBUSTI: Cactaceae
Opuntia ficus-indica (L.) Mill.
Sinonimi: Opuntia ficus-barbarica A. Berger.

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Cactaceae

Nomi italiani: Fico d’India

Nomi sardi: Figu morisca, Figu de cràbas, Figu moru

Periodo di fioritura: IV-VII

Habitat: luoghi rocciosi, bordi delle strade


Descrizione: pianta carnosa alta 2-3 m a portamento cespuglioso o talvolta arbustivo con fusto legnoso, robusto e ramoso, ben sviluppato solo negli esemplari adulti; i rami sono costituiti da cladodi carnosi obovati o ellittici (pale) cosparsi di robuste spine bianco-giallastre, singole o a piccoli gruppi; fiori con petali giallo vivo; i frutti, addensati lungo i margini dei cladodi, sono ovoidali e carnosi, lunghi 5-9 cm, giallo-rossastri a maturità, con ciuffetti di minute spine uncinate (glochidi) sulla superficie esterna.

Specie originaria dell’America tropicale diffusa in tutti i paesi del bacino del Mediterraneo.
I suoi frutti, ricchi di zuccheri e molto apprezzati, sono raccolti per il consumo diretto o per la produzione di liquori ed acquavite mediante fermentazione.
Il Fico d’India veniva utilizzato (attualmente di rado) per la formazione di siepi atte a delimitare i confini delle proprietà.



a lato: frutti immaturi e fiori



Opuntia ficus-indica, Fico d'India, Figu morisca, F. de crabas, F. moru

Opuntia ficus-indica



Opuntia ficus-indica, Fico d'India, Figu morisca, F. de crabas, F. moru

INDIETRO