ARBUSTI: Apocynaceae
Nerium oleander L.
   subsp.
oleander

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Apocynaceae

Nomi italiani: Oleandro

Nomi sardi: Belandru, Launaxi, Leonaghe, Neulake, Oleandru, Olisandru, Olivandru, Sabadìglia

Periodo di fioritura: V-VIII

Habitat: lungo le sponde di corsi d’acqua, greti dei torrenti


Descrizione: arbusto sempreverde o piccolo albero generalmente alto 3-4 m, con rami eretti e flessibili; corteccia verde e liscia nei rami giovani, grigiastra e fessurata longitudinalmente in quelli più vecchi; foglie coriacee brevemente picciolate, di colore verde scuro, a lamina lanceolata lunga 8-14 cm e margine liscio, con evidente nervatura mediana; fiori grandi e vistosi con corolla da rosea a rosso-purpurea o talvolta quasi bianca; i frutti sono follicoli fusiformi, lunghi fino a 15 cm, contenenti numerosi semi provvisti di lunghi peli.

Pianta comune che vegeta allo stato spontaneo specialmente lungo le sponde o il greto dei torrenti. Per la sua copiosa e vivace fioritura estiva, è spesso utilizzata per bordure stradali e come ornamentale nei parchi e giardini.

Attenzione: tutta la pianta è velenosa sia per l’uomo che per gli animali poiché contiene sostanze caratterizzate da una elevata tossicità (pericolo mortale).





sopra: follicolo con i semi
Nerium oleander, Oleandro, Belandru, Launaxi, Leonaghe, Neulake, Oleandru, Olisandru, Olivandru, Sabadiglia

Nerium oleander subsp. oleander





Nerium oleander, Oleandro, Belandru, Launaxi, Leonaghe, Neulake, Oleandru, Olisandru, Olivandru, Sabadiglia

INDIETRO