ARBUSTI: Myrtaceae
Myrtus communis L.
   subsp. communis 

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Myrtaceae

Nomi italiani: Mirto, Mortella

Nomi sardi: Murta, Murta durci, Murtaucci, Murtaurci, Muta, Mutta

Periodo di fioritura: VI-VII

Habitat: ambienti a macchia mediterranea


Descrizione: arbusto aromatico sempreverde alto fino a 3 m, molto ramificato, con foglie sessili, coriacee, a lamina ovata con apice appuntito, pagina superiore di colore verde scuro lucente, quella inferiore con nervatura mediana in rilievo; fiori solitari all’ascella delle foglie formati da 5 petali bianchi e numerosi stami giallastri prominenti; i frutti sono bacche ellissoidali o globose blu-nerastre a maturità, raramente biancastre.

Pianta aromatica comune in Sardegna che vegeta associata al Leccio, Lentischio, Cisto, Fillirea ed altri elementi termofili della macchia mediterranea.
Dalle bacche, messe a macerare in alcool, si ottiene il caratteristico liquore “mirto rosso”, mentre dalle foglie si può ottenere il “mirto bianco”.


Myrtus communis, Mirto, Mortella, Murta, Murta durci, Murtaucci, Murtaurci, Muta, Mutta
Myrtus communis, Mirto, Mortella, Murta, Murta durci, Murtaucci, Murtaurci, Muta, Mutta

i fiori del Mirto e sotto, i frutti


Myrtus communis, Mirto, Mortella, Murta, Murta durci, Murtaucci, Murtaurci, Muta, Mutta












a lato: una pianta di Mirto con le bacche biancastre

INDIETRO