ARBUSTI: Celastraceae
Euonymus europaeus L.
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Celastraceae

Nomi italiani: Berretta da prete, Corallini, Fusaria comune, Fusaggine

Nomi sardi: Arangixeddu arrùbiu, Bolàdiga, Bolàntiga, Caffei burdu, Cappedd'e predi, Olàdiga, Sambinzu

Periodo di fioritura: IV-VII

Habitat: boschi di latifoglie, siepi


Descrizione: arbusto caducifoglio, raramente alberello, con fusto brunastro e numerosi rami; corteccia dei giovani rami di colore verde opaco con punteggiature chiare; foglie brevemente picciolate, ellittiche o lanceolate, con apice acuto e margine dentellato, lunghe fino a 7 cm, pagina superiore di colore verde scuro, quella inferiore più chiara;  fiori raggruppati a 2-8 in cime ascellari con corolla composta da 4 petali bianco-giallastri; frutti capsule di 1-2 cm, tetralobate e pendule, rosa-purpuree a maturità, con all'interno 4 semi avvolti da un involucro carnoso di colore arancione (pseudoarillo).

Il legno, molto duttile, è utilizzato per lavori di intarsio e per la fabbricazione di piccoli oggetti; in passato veniva impiegato per la costruzione di archi, stuzzicadenti, fusi e archetti per viole.
Attenzione: per la presenza di sostanze tossiche, tutte le parti della pianta sono velenose. L'ingestione dei frutti può causare seri avvelenamenti.




Euonymus europaeus, Berretta da prete, Fusaggine, Arangixeddu arrubiu, Boladiga, Bolantiga, Caffei burdu, Cappedd'e predi, Oladiga, Sambinzu


Euonymus europaeus, Berretta da prete, Fusaggine, Arangixeddu arrubiu, Boladiga, Bolantiga, Caffei burdu, Cappedd'e predi, Oladiga, Sambinzu

Euonymus europaeus








a lato: le foglie e i frutti

INDIETRO