ARBUSTI: Fabaceae
Cytisus scoparius (L.) Link
   subsp.
scoparius

Sinonimi: Spartium scoparium L.; Sarothamnus scoparius (L.) Wimmer

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Fabaceae

Nomi italiani: Amaracciole, Cìtiso scopario, Ginestra dei carbonai 

Nomi sardi: Genestra, Gianestra, Ginestra

Periodo di fioritura: V-VI

Habitat: boschi, radure, margine dei sentieri


Descrizione: arbusto sempreverde alto 1-2 m, con rami sericei angolosi per la presenza di 5 coste longitudinali rilevate; foglie glabrescenti di sopra e pelosette di sotto, le inferiori divise in 3 segmenti obovati lunghi 10-20 mm, quelle superiori e dei rami giovani sono semplici e lanceolate; fiori ascellari brevemente pedicellati, papilionacei e di colore giallo intenso; frutto legume ellittico lungo circa 5 cm, ciliato sui margini.

La Ginestra dei carbonai è una pianta presente in Sardegna ma introdotta da carbonai e forestali nei rimboschimenti. Sulle sue radici si può impiantare la Orobanche rapum-genistae Thuill. (Succiamele maggiore), pianta parassita priva di clorofilla.








Cytisus scoparius, Amaracciole, Citiso scopario, Ginestra dei carbonai, Genestra, Gianestra, Ginestra
Cytisus scoparius, Amaracciole, Citiso scopario, Ginestra dei carbonai, Genestra, Gianestra, Ginestra

Cytisus scoparius subsp. scoparius e, sotto, i fiori



Cytisus scoparius, Amaracciole, Citiso scopario, Ginestra dei carbonai, Genestra, Gianestra, Ginestra

Cytisus scoparius, Amaracciole, Citiso scopario, Ginestra dei carbonai, Genestra, Gianestra, Ginestra



a lato: i frutti

INDIETRO