ARBUSTI: Arecaceae
Chamaerops humilis L. 
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Arecaceae

Nomi italiani: Cefaglione, Palma di S. Pietro, Palma nana

Nomi sardi: Margagliò, Prama de iscovas, Prama de Santu Pedru, Pramitzu

Periodo di fioritura: V-VI

Habitat: zone calde litoranee


Descrizione: pianta a portamento cespuglioso o raramente alberello alto fino a 2 m; foglie sempreverdi disposte a ventaglio divise in 10-20 segmenti strettamente lanceolati e provviste di un lungo picciolo semicilindrico, spinoso ai margini; i piccioli, di consistenza legnosa a maturità, persistono sulla pianta anche dopo la caduta delle foglie e costituiscono la parte esterna del tronco; infiorescenze giallastre erette a spadice coperte inizialmente da una spata giallo-rossiccia; fiori maschili, femminili ed ermafroditi sulla stessa pianta o più spesso su piante distinte; frutti ovoidali in densi grappoli, inizialmente giallastri poi bruno-rossicci a maturità.

Comunemente detta Palma nana per il portamento basso e strisciante nelle forme naturali, è una pianta che cresce spontanea in Sardegna, dove vegeta soprattutto lungo la costa occidentale e nel settore costiero centro-orientale, predilige le esposizioni soleggiate e sopporta molto bene la siccità, teme invece le temperature troppo rigide; è anche coltivata e utilizzata come ornamentale, nel qual caso può raggiungere altezze considerevoli, fino a 8-9 m.
In Europa, oltre alla Palma nana, è presente solamente un’altra palma spontanea, si tratta della Phoenix theophrasti Greuter (Dattero di Creta), diffusa nell’isola di Creta e in due piccole zone della Turchia. La pianta, dedicata al botanico e filosofo greco Teofrasto (372-287 a.C.), è stata per molto tempo riferita alla Phoenix dactylifera L. (Palma da datteri) e da alcuni Autori considerata solo una forma o una varietà di questa per la stretta somiglianza, tuttavia nel 1967 è stata descritta da W. Greuter come specie autonoma, diversa per la capacità più pollonante, le modeste dimensioni, le foglie più corte e i segmenti fogliari più rigidi, inoltre i frutti sono di minori dimensioni, con polpa esigua, fibrosa e di gusto poco gradevole.


Chamaerops humilis,Cefaglione, Palma nana, Margaglio, Prama de iscovas, P. de Santu Pedru, Pramitzu

giovane esemplare di Chamaerops humilis e sotto, i frutti



Chamaerops humilis,Cefaglione, Palma nana, Margaglio, Prama de iscovas, P. de Santu Pedru, Pramitzu



INDIETRO