ARBUSTI: Brassicaceae
Brassica insularis Moris
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Brassicaceae

Nomi italiani: Cavolo di Sardegna, Cavolo rupestre

Nomi sardi: Càbiu de arrocca, Caul’aresti, Cauleddu

Periodo di fioritura: IV-V

Habitat: zone rocciose costiere, pietraie


Descrizione: pianta perenne suffruticosa alta 40-100 cm (talvolta anche di altezza maggiore) con fusti ramosi eretto-ascendenti legnosi alla base; foglie munite di grosso picciolo, glabre e glauche, a lamina da orbicolare a ovato-lanceolata; margine irregolare-increspato e nervature evidenti sulla pagina inferiore, le basali in rosetta, da lirate a pennatosette; racemi terminali multiflori; fiori bianchi o giallastri, profumati, con 4 petali ovato-spatolati lunghi 10-16 mm; i frutti sono silique munite di becco apicale, lunghe da 3 a 9 cm, contenenti numerosi semi scuri globoso-reniformi di 1-2 mm.

Specie protetta a livello nazionale. È presente in Tunisia, Algeria, Corsica, Sardegna e Sicilia, incerta la sua presenza in Toscana.















a lato: i frutti
Brassica insularis, Cavolo di Sardegna, Cabiu de arrocca, Caul’aresti, Cauleddu

Brassica insularis



Brassica insularis, Cavolo di Sardegna, Cabiu de arrocca, Caul’aresti, Cauleddu

INDIETRO