ARBUSTI: Ericaceae
Arbutus unedo L.
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Ericaceae

Nomi italiani: Àlbatro, Àrbuto, Corbezzolo, Rossetto, Suorvo

Nomi sardi: Aridoni, Ghilidone, Lidone, Mela lidone, Obioni, Olioni
 
Periodo di fioritura: IX-XII

Habitat: macchia mediterranea


Descrizione: arbusto o albero sempreverde alto fino a 10 m con densa chioma di colore verde scuro e tronco sinuoso, molto ramificato; corteccia rossastra rugosa e fessurata; foglie picciolate, coriacee, oblanceolate ed acuminate all’apice, margine dentellato; pagina superiore lucida, di colore verde scuro, quella inferiore più chiara e opaca; fiori bianchi o leggermente rosati, urceolati, riuniti in pannocchie corimbose e pendule 10-30flore; i frutti sono bacche sferiche di circa 2 cm di diametro con superficie granulosa, inizialmente verdi-giallastre poi rosse a maturità, eduli e di sapore dolciastro.

Pianta tipica della macchia mediterranea a crescita per lo più arbustiva (3-5 m) che talvolta, in condizioni favorevoli, può raggiungere e superare i 10 m di altezza.
Il Corbezzolo vegeta prevalentemente su terreno siliceo dal livello del mare fino a 800 m di altitudine associato al Leccio, Sughera, Fillirea, Erica, Mirto ed altri elementi della macchia o talvolta in formazioni arbustive pure. La fioritura avviene generalmente dopo le prime piogge autunnali e i frutti che ne derivano maturano l’anno successivo, per cui l’albero ospita contemporaneamente fiori, frutti immaturi dell’anno e frutti maturi dell’anno precedente.
È anche una pianta mellifera, importante per la produzione del “miele amaro”, tipico della Sardegna.







a lato: i fiori e i gustosi frutti
Arbutus unedo, Arbuto, Corbezzolo, Aridoni, Ghilidone, Lidone, Mela lidone, Obioni, Olioni

Arbutus unedo



Arbutus unedo, Arbuto, Corbezzolo, Aridoni, Ghilidone, Lidone, Mela lidone, Obioni, Olioni

INDIETRO