ALBERI: Adoxaceae
Sambucus nigra L.
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Adoxaceae

Nomi italiani: Sambuco comune, Sambuco nero

Nomi sardi: Sabukku, Sambucu, Samucu mascu, Saukku, Scovedu
 
Periodo di fioritura: IV-VI

Habitat: terreni freschi e umidi, margini dei boschi


Descrizione: arbusto o piccolo albero caducifoglio alto fino a 10 m con chioma globoso-espansa di colore verde scuro; tronco contorto, nodoso e irregolare sovente ramificato fin dal basso, rami con midollo centrale bianco; corteccia grigio-brunastra con fratture longitudinali, quelli giovani verdi con lenticelle longitudinali; foglie opposte, imparipennate, a lamina ovato-lanceolata e margine seghettato; infiorescenze ombrelliformi formate da numerosi piccoli fiori bianco-giallognoli; i frutti sono piccole drupe subsferiche o globose di 5-6 mm di diametro, dapprima verdi poi viola-nerastre, lucide e succose a maturità, contenenti 2-5 semi bruni.

Attenzione: tutta la pianta contiene sostanze tossiche.
Nonostante i fiori freschi sono consumati nelle insalate o frittate, è opportuno sottolineare che studi recenti hanno accertato la presenza di varie sostanze tossiche in tutta la pianta, in particolare nei frutti, in misura maggiore quando immaturi.








a lato: la sua infiorescenza ombrelliforme



Sambucus nigra, Sambuco nero, Sabukku, Sambucu, Samucu mascu, Saukku, Scovedu

Sambucus nigra



Sambucus nigra, Sambuco nero, Sabukku, Sambucu, Samucu mascu, Saukku, Scovedu

INDIETRO