ALBERI: Rosaceae
Pyrus spinosa Forssk.
Sinonimi: Pyrus amygdaliformis Vill.

Divisione: Angiospermae

Famiglia: Rosaceae

Nomi italiani: Perastro, Pero mandorlino, Pero selvatico

Nomi sardi: Perastru, Pirastru, Pirastu, Pireddu, Piroi, Piroi de boi

Periodo di fioritura: III-V

Habitat: garighe, radure, margini dei boschi


Descrizione: arbusto o piccolo albero caducifoglio alto fino a 5-6 m con tronco eretto sovente ramificato fin dal basso; rami spinescenti all’apice, tomentosi da giovani; foglie brevemente picciolate a lamina lanceolata e margine intero, pagina superiore verde e glabrescente, quella inferiore tomentosa; fiori molto numerosi con petali bianchi ed antere rossicce; i frutti sono pomi globosi verde-brunastri (piccole pere), eduli ma di sapore acidulo, la maturazione avviene in ottobre-novembre.

Il Pero mandorlino, cosiddetto per la somiglianza con il Mandorlo [Prunus dulcis (Mill.) D.A. Webb], è una pianta ad accrescimento molto lento frequentemente utilizzata come portainnesto delle numerose varietà coltivate.
In alcune aree montane della Sardegna è presente un’altra specie di Pero selvatico (Pyrus communis L.) che si distingue essenzialmente dal Pero mandorlino per le foglie ovate a margine dentellato, con la pagina inferiore non tomentosa.


Pyrus spinosa, Perastro, Pero mandorlino, Perastru, Pirastru, Pirastu, Pireddu, Piroi, Piroi de boi



Pyrus spinosa, Perastro, Pero mandorlino, Perastru, Pirastru, Pirastu, Pireddu, Piroi, Piroi de boi

copiosa fioritura di Pyrus spinosa








a lato: i frutti

INDIETRO