ALBERI: Betulaceae
Ostrya carpinifolia Scop.
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Betulaceae

Nomi italiani: Carpinella, Càrpino nero

Nomi sardi: Àlinu ’e monte, Àurri, Càrpinu de massoni

Periodo di fioritura: IV-V

Habitat: zone montane


Descrizione: arbusto o piccolo albero caducifoglio alto fino a 15-20 m con tronco generalmente eretto e regolare; chioma densa ed allungata; foglie ovato-lanceolate con evidenti nervature in rilievo, margine seghettato; infiorescenze maschili e femminili sulla stessa pianta, le maschili in amenti penduli lunghi fino a 12 cm, quelle femminili in amenti più corti e tozzi; frutti piccoli acheni avvolti da brattee bianco-giallognole (achenocono).

Pianta originaria del bacino del Mediterraneo orientale e delle regioni caucasiche.
In Sardegna vegeta nelle aree montane associata al Leccio e alla Roverella, si ritrova quasi esclusivamente sui monti del Gennargentu, in Barbagia e Ogliastra.
Il legno, di colore rosso-bruno e compatto, è utilizzato in falegnameria e per lavori di tornitura; è anche usato come legna da ardere e per produrre carbone.





a lato: le tipiche brattee bianco-giallognole
Ostrya carpinifolia, Carpino nero, Alinu ’e monte, Aurri, Carpinu de massoni

Ostrya carpinifolia



Ostrya carpinifolia, Carpino nero, Alinu ’e monte, Aurri, Carpinu de massoni


INDIETRO