ALBERI: Lauraceae
Laurus nobilis L.
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Lauraceae

Nomi italiani: Alloro, Lauro

Nomi sardi: Agliau, Araru, Labru, Laru, Lau, Lavru, Loro, Loru  

Periodo di fioritura: III-V

Habitat: zone soleggiate costiere e collinari in terreni umidi


Descrizione: arbusto o piccolo albero sempreverde, alto generalmente da 2 a 8 m, con tronco eretto molto ramificato e chioma espansa di colore verde scuro; corteccia liscia dapprima verde, poi grigio-nerastra; foglie alterne brevemente picciolate, lunghe fino a 12 cm, coriacee ed aromatiche, lucide di sopra e opache inferiormente, a lamina ellittico-lanceolata per lo più ondulata sul margine; fiori maschili e femminili su piante distinte, bianco-giallastri e profumati, riuniti in piccole ombrelle all’ascella delle foglie; i frutti, grandi 10-15 mm, sono drupe ovoidali simili a piccole olive, inizialmente verdi poi nere a maturità.

Spontaneo in Sardegna (pare introdotto in tempi remotissimi dall’Asia Minore), l’Alloro è una pianta mesofila che vegeta in climi caldo-umidi ai margini della macchia mediterranea, in stazioni collinari e di media montagna, fino a 800 m di altitudine. 
È anche largamente coltivato e utilizzato come albero ornamentale in parchi e giardini o come frangivento specialmente in orti e frutteti.
Alla pianta sono riconosciute molte proprietà officinali ed è impiegata nella tradizione popolare soprattutto per alleviare disturbi gastrici, respiratori e delle articolazioni, le foglie sono utilizzate in cucina per insaporire arrosti ed altre pietanze.
Di ramoscelli di Lauro erano fatte le corone (ed altri ornamenti celebrativi) destinate agli eroi, poeti, imperatori e generali vittoriosi. Gli stessi onori, in epoca successiva, sono stati riservati al laureato (coronato d’Alloro), termine ovviamente derivato dall’utilizzo della pianta, da sempre considerata simbolo di gloria, trionfo, potenza e prestigio.


Laurus nobilis, Alloro, Lauro, Agliau, Araru, Labru, Laru, Lau, Lavru, Loro, Loru



Laurus nobilis, Alloro, Lauro, Agliau, Araru, Labru, Laru, Lau, Lavru, Loro, Loru

Laurus nobilis














a lato: i suoi frutti

INDIETRO