ALBERI: Aquifoliaceae
Ilex aquifolium L.
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Aquifoliaceae

Nomi italiani: Agrifoglio

Nomi sardi: Agrivoddu, Alàsiu, Aràngiu furisteri, Colostru, Golostru, Lau spinosu, Lòstiu, Olòstriu

Periodo di fioritura: V-VI

Habitat: zone fresche montane


Descrizione: arbusto o albero sempreverde alto 10-15 m con chioma piramidale di colore verde scuro; tronco eretto con rami tendenzialmente orizzontali; corteccia liscia, dapprima verde poi brunastra; foglie coriacee e lucide a lamina ellittica, con il margine liscio nei rami superiori ma dentato-spinose nei rami più bassi; fiori unisessuali su piante distinte riuniti in grappoli all’ascella delle foglie, quelli femminili con corolla bianca, i maschili con la corolla orlata di rosso; i frutti sono drupe subsferiche del diametro di 8-10 mm, di colore rosso vivo a maturità.

Attenzione: la corteccia, le foglie e i frutti contengono sostanze tossiche; l’ingestione di questi ultimi provocano forti dolori addominali, vomito, diarrea, sonnolenza, convulsioni e coma.


 Ilex aquifolium, Agrivoddu, Alasiu, Arangiu furisteri, Colostru, Golostru, Lau spinosu, Lostiu, Olostriu





Ilex aquifolium, Agrivoddu, Alasiu, Arangiu furisteri, Colostru, Golostru, Lau spinosu, Lostiu, Olostriu

Ilex aquifolium con i suoi frutti







a lato: i fiori femminili

INDIETRO