ALBERI: Sapindaceae
Acer monspessulanum L.
   
subsp. monspessulanum
Divisione: Angiospermae

Famiglia: Sapindaceae

Nomi italiani: Acero minore, Acero trilobo, Cestuccio

Nomi sardi: Àceru, Àciaru, Còciu, Còstighe, Còstiu, Linnu malu, Osti

Periodo di fioritura: IV-V

Habitat: boschi termofili di latifoglie


Descrizione: arbusto o piccolo albero caducifoglio alto fino a 5-6 m con chioma densa e globosa; tronco sinuoso, molto ramificato, con corteccia grigia e liscia nelle giovani piante, brunastra e fessurata nei tronchi più vecchi; foglie coriacee, picciolate, a lamina trilobata e margine intero, larghe 4-6 cm e lunghe 3-4 cm; pagina superiore lucida, di colore verde scuro, quella inferiore più chiara; fiori ermafroditi giallastri riuniti in corimbi dapprima eretti, poi penduli; frutti disamare bruno-rossastre con ali quasi parallele.
   
L’Acero minore è un albero a lento accrescimento utilizzato talvolta come pianta ornamentale per il mutare del colore della chioma nelle varie stagioni; in primavera, periodo della fioritura, si presenta di colore giallo chiaro, verde in estate con la completa fogliazione e rossa in autunno prima della caduta delle foglie.



Acer monspessulanum, Acero minore, Acero trilobo, Cestuccio, Aceru, Aciaru, Cociu, Costighe, Costiu, Linnu malu, Osti
Acer monspessulanum, Acero minore, Acero trilobo, Cestuccio, Aceru, Aciaru, Cociu, Costighe, Costiu, Linnu malu, Osti

Acer monspessulanum subsp. monspessulanum
(in autunno le foglie dell’Acero trilobo assumono
 una tipica colorazione rossastra)




a lato: le sue foglie e le disamare



 
INDIETRO